1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

Individuazione degli aventi diritto a presentare istanza di accesso alle borse di studio per l'anno scolastico 2017/2018 nella Regione Marche


L'articolo 9 del D. Lgs. 13 aprile 2017, n. 63 ha istituito, presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), il "Fondo unico per il welfare dello studente e per il diritto allo studio" per l'erogazione di borse di studio a favore delle studentesse e degli studenti iscritti alle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, per l'acquisto di libri di testo, per la mobilità e il trasporto, nonché per l'accesso a beni e servizi di natura culturale.

Con propri decreti attuativi, il MIUR ha stabilito che le borse di studio saranno erogate dallo Stato attraverso voucher in forma virtuale associati alla Carta dello studente denominata "Io studio". 

I voucher sono:

a) somme di denaro rese disponibili mediante le funzioni di borsellino elettronico associate alla Carta;

b) buoni sconto generati mediante la piattaforma informatica di gestione della Carta, fruibili presso esercenti iscritti in un apposito elenco, a valere e nel limite di assegnazioni effettuate in favore delle studentesse e degli studenti titolari della Carta.

L'importo unitario delle borse di studio nella Regione Marche viene determinato in € 200,00.

Gli aventi diritto a presentare istanza di accesso alle borse di studio sono le studentesse e gli studenti, residenti sul territorio regionale, iscritti per l'anno scolastico 2017/2018 presso gli istituti statali e/o paritari della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione, il cui Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) 2018, sulla base della DSU (dichiarazione sostitutiva unica) 2018, riferito alla situazione economica della famiglia di appartenenza non potrà essere superiore ad € 10.632,94, esattamente come per accedere al contributo relativo alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo.

Le studentesse e gli studenti o, qualora minori, chi ne esercita la responsabilità genitoriale, possono presentare al proprio Comune di residenza l'istanza di accesso alla borsa di studio.Si raccomanda di rispettare i tempi stabiliti dai Comuni per la presentazione dell'istanza di accesso alla borsa di studio, poiché, entro il termine ultimo ed inderogabile del 19 aprile 2018, i Comuni dovranno trasmettere alla Regione Marche, dopo averne valutato l'ammissibilità, l'elenco delle istanze ricevute, affinché i competenti uffici regionali possano provvedere a predisporre la graduatoria unica regionale da presentare al MIUR.

Infatti, le borse di studio saranno concesse sulla base di tale graduatoria fino ad esaurimento delle risorse assegnate alla nostra Regione.

I Comuni delle Marche, in collaborazione con le Scuole interessate, dovranno fornire informazioni e assistenza all'utenza, indicando i nominativi e relativi contatti a cui far riferimento.